Blog post

Tra due mesi lascerò questa casa. Per sempre. 8 anni di vita racchiusi in questa scatola. Grigia, bianca, moderna, luminosa. Questa casa racconta una storia. È qui che i miei figli sono diventati grandi. Lui un uomo: il liceo, le uscite di sera, gli amici, la prima fidanzata. Lei una ragazza: la scuola media, la danza, lo smalto, il mascara di Kiko.
È qui che siamo diventati adulti davvero. Nuove abitudini, nuove amicizie, nuove e grandi responsabilità. Lascio in questa casa ricordi meravigliosi, piccoli tocchi che l’hanno resa ogni giorno più mia. Lascio qui le risate, le lacrime, le sfuriate, le carezze di una famiglia intera. L’odore delle zuppe, del ciambellone allo yogurt, dei pop corn al microonde, delle polpette al curry. Lascio i buchi dei chiodi nella parete dello studio. Le finestre senza maniglie che sono andate fuori produzione. Lascio le mie ortensie, il rododendro, il ciliegio, le rose rampicanti. Lascio la mia stanza, grigia anche lei, e gli interruttori con la luce blu. Lascio le porte che sbattono con la corrente, il frigorifero che suona di notte. Lascio una vicina speciale, un portiere chiacchierone e gentiluomo. Lascio la mia strada, il marciapiede impraticabile, i pini altissimi. Lascio il mio giardino. L’altalena con gli occhioni rossi. Si chiama Lola, come il mio cane. Sembra ieri che l’abbiamo montata. Ha dondolato così tanto che sarà contenta di vederci andar via… Quei piedini al vento, le mani strette sulle catene.
Mi spingi mamma?
Certo amore. ♥️

Comments (3)

  • Angelo Catena

    Giugno 15, 2017 at 10:29 am

    Se

  • Cristiana

    Giugno 15, 2017 at 2:04 pm

    L’odore del caffè nella sala da pranzo con le porte di cristallo dopo le nostre camminate…❤️

    1. Rachele C.

      Giugno 15, 2017 at 10:35 pm

      😢

Commenta questo post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo