OROSCOPO: CHE PAURA!

Partiamo dal presupposto che l’astrologia non è una scienza.
Potremmo piuttosto definirla un insieme di credenze e di supposizioni secondo le quali pianeti, stelle e costellazioni avrebbero il potere di influire sulla nostra esistenza.
Una “pseudoscienza” legata ad antiche superstizioni.
Antichissime direi, dato che le civiltà più importanti della storia hanno dedicato grande attenzione all’osservazione dei fenomeni celesti.
Comunque, sempre di superstizioni si parla. Di leggende.
Nessun fondamento scientifico dietro i vari e variegati oroscopi che ci vengono proposti sulle pagine di giornali e riviste.
Niente di niente.
Eppure… ? Eppure qualcosa c’è. ?
Quel qualcosa che, innegabilmente, accomuna le persone dello stesso segno zodiacale.
Quel modo di ritrarsi timido e permaloso del Cancro, l’intelligenza arguta e sorprendente della Bilancia, la caparbietà e la libertà intellettuale dell’Ariete. E ancora, l’istintività del Leone, la solarità dell’Acquario, il fascino irresistibile dei Gemelli (che poi sarebbe il mio segno zodiacale ?)…
Ma come è possibile… come può essere tanto vero che il Cancro sia così insopportabilmente permaloso e lunatico?
Come può essere che io un uomo Cancro lo riconosca al primo sguardo?
Cosa scatta nella mia mente di donna Gemelli (madre di un maschio Cancro)? ?
E come può essere tanto vero che il Leone sia così catastroficamente istintivo?
Perché lo è, ve lo assicuro!
Nella mia fantomatica “gemelliana” razionalità scatta un allarme anti-leone ogni volta che incontro mia sorella, ad esempio.
E l’allarme non sbaglia mai…
Istintiva, incosciente, esibizionista, immatura. Ma anche leale, generosa, disarmante nella sua ingenuità, affidabile.
Tutto questo è lei: quasi il contrario di me.
Molto simile, invece, a mia figlia: una piccola Ariete in crescita.
Lo so, suona come una minaccia. 
?
Vittoria è testarda, caparbia, irruenta e decisa, tenace e guerriera. Sognatrice, generosa, cristallina e meravigliosamente spensierata.
Come tutti gli Ariete ha la testa tra le nuvole ma resta vigile su ciò che le interessa.
Insomma, per esperienza puramente personale, posso dire che qualcosa di vero c’è.
Qualcosa di perfettamente tangibile che ci fa apprezzare o detestare le caratteristiche di persone nate sotto lo stesso segno.
O ascendente. ?
Ecco, e qui vi volevo!
Perché se il segno zodiacale è un dato certo che viene attribuito alla nascita senza alcun tipo di difficoltà, l’ascendente è un dato ben più complesso e arbitrario, che si basa su informazioni molto più dettagliate.
L’ascendente è un vero mistero.
Io credo di averlo calcolato una decina di volte e ogni volta l’esito ha rinnegato il precedente.
Ad oggi credo di essere una Gemelli ascendente Gemelli: ma quanti siamo?
Se poi consideriamo (sempre con il beneficio del dubbio) che mio marito è un Pesci ascendente Pesci… siamo in otto: un grandissimo marasma!
Marasma che, in casa, si scontra con le lune del Cancro e la caparbietà dell’Ariete.
Ascendenti non pervenuti. ?

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente

Post successivo