Blog post

IL DOLORE OLTRE IL DOLORE

Posso solo immaginare e provare profondo terrore.

La morte di un figlio, un evento così innaturale, ingiusto, inconcepibile. Talmente innaturale da scatenare reazioni tanto diverse. Controverse.

Mi chiedo.

Queste madri, questi padri che perdono figli giovanissimi in frangenti tanto tragici, dove trovano la forza di rispondere alle domande dei giornalisti? Dove trovano le risorse necessarie per affrontare una telecamera, un pubblico.

Come si può soffocare un dolore tanto enorme anche solo per pochissimi secondi?

È un fenomeno nuovo.
Figlio di un’epoca tanto moderna quanto scabrosa. In cui il dolore viene messo in piazza, senza alcun rispetto per la vita e per la morte.

Senza imbarazzo. Senza timore.

Pare si chiami “dovere di cronaca”.

Pare che la gente DEBBA sapere. Quindi si indaga senza ritegno, violando ogni lecito limite imposto dalla decenza. Entrano dove sarebbe giusto non guardare neanche.

Stiamo perdendo il controllo. Oltre al pudore.

E alla misericordia.

E così facendo, aggiungiamo dolore al dolore. Se mai ce ne fosse bisogno.

 

Commenta questo post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post precedente Post successivo